Con noi, per curare gli esclusi




Progetto
line
Progetto "Dispensario NAGAFOU"
line

Il Progetto “Dispensario di Nagafou” (un villaggio all’interno della Costa d’Avorio) nasce nel 2015 da un piccolo/grande sogno: che i costi delle cure mediche siano alla portata di tutti i malati.
Sarebbe un passo decisivo per attirare nei centri sanitari tantissimi malati, alcuni anche molto gravi, che ora ne restano lontani, in quanto in Costa d’Avorio lo Stato si fa carico solo dei salari di medici e infermieri. Per tutto il resto, nei centri sanitari pubblici il costo delle cure è a carico dei pazienti ed  è elevato per una serie complessa di concause.

Nel 2016 MVI ha accolto la richiesta di Chiara e Sem di essere supportati nel progetto e si è resa disponibile alla fornitura di medicine per l’avvio dell’attività e conseguente supporto medico dall’Italia, con telemedicina ed eventuali trasferte di nostri medici sul territorio ivoriano.

Con l’accordo delle autorità sanitarie della Costa d’Avorio il Dispensario è  stato finalmente aperto nel 2019, come dispensario privato della onlus creata e gestita dagli abitanti del villaggio.

Le complicazioni burocratiche sono state superate; ora si sta lavorando al primo invio di farmaci

Le cose si stanno avviando  bene, i malati cominciano ad arrivare, per il momento non c’è folla, ma c’è già qualche caso grave, che le infermiere Belotti Giuseppina, detta CHIARA, 72 anni, da Bormio e Caro Christelle, 29 anni, della Cooperazione francese, devono affrontare…..

Gli autori del progetto:  Bellotti Giuseppina CHIARA e Prandoni Alessandro SEM, laici al servizio della diocesi locale (Bondoukou)

Il progetto è stato presentato dal nostro socio Paolo Calzavara, che lo segue nelle varie problematiche e ne è il referente