Con noi, per curare gli esclusi




  • HomePage
  • Bilancio 2017 positivo per MVI
Bilancio 2017 positivo per MVI
line
Bilancio 2017 positivo per MVI

24/01/2018

line
Cresciute dell' 11% le visite mediche erogate ai bisognosi

Effettuate 5255 visite. Cresce l’Africa. Stabili Est Europa, America Latina, Asia. In calo l’Italia

Anche Medici Volontari Italiani sta mettendo a punto il consuntivo 2017, che verrà ufficialmente presentato a fine marzo. Ma già si può anticipare che si tratta di un quadro ampiamente positivo. Pur non tenendo conto dell’attività prestata nell’ambito del Piano antifreddo 2017/18 del Comune di Milano (piano tuttora in corso e per il quale non sono al momento disponibili dati di confronto con il Piano precedente) il 2017 ha infatti registrato un incremento dell’11%  (pari a 5255) delle visite mediche complessivamente effettuate nel Poliambulatorio di via Padova, nell’Unità Medica Mobile e nell’Ambulatorio in funzione all’interno della sede dell’associazione di volontariato Pane Quotidiano in viale Toscana.

L’azione svolta sul territorio dai volontari di MVI, impegnati a fornire gratuitamente assistenza sanitaria e farmaci a chi è escluso (o si è escluso) dalla sanità pubblica, si conferma così efficace e concreta risposta alle situazioni di marginalizzazione sociale, che riguardano migranti e richiedenti asilo, ma anche realtà a noi molto più vicine: alcolisti, senza dimora e italiani in difficoltà.

Lo scorso anno sono poco variate le visite mediche erogate a pazienti donne (1590) mentre sono significativamente aumentate quelle ai pazienti maschi, passate da 3154 a 3613. Gli assistiti si collocano prevalentemente nella fascia di età compresa tra i 19 e i 60 anni, che continua ad assorbire la grande maggioranza delle prestazioni (4059 su 5255). Cambia invece lo scenario, sempre in movimento, delle etnie di appartenenza dei pazienti. L’area dell’Africa Mediterranea è cresciuta anche lo scorso anno (a 2240 visite), confermando un trend in aumento costante dal 2014. Ma risulta in ascesa anche l’Africa non Mediterranea (508 visite). Sostanzialmente stabili Europa dell’Est e America Latina. Poco variata l’Asia. In flessione l’Italia, scesa da 857 a 788 visite.

 

                                        Per info Sergio Pravettoni 3358101941